Crea sito

Origini della lingua e della letteratura. La Chiesa nel medioevo. Cultura contadina, cultura laica

Il passaggio dall’uso del latino a quello del volgare deriva dal graduale e progressivo peso sociale ed economico dello sconfinato mondo contadino che si veniva liberando nel medioevo dalle schiavitù e dalle servitù e dei ceti artigiani e commercianti di nuova formazione. La lingua e la letteratura italiane non sono generate meccanicamente o idealisticamente da altre lingue e letterature, ma si rinnovano e hanno vita per l’attività di uomini che operano nella storia, economica, politica, sociale, culturale di cui fanno parte. Con la caduta dell’Impero romano nuove popolazioni attraversano l’Europa e si vengono stabilendo in un territorio sotto la guida di un capo. Sono gruppi etnici di regioni lontane, tribù che si dislocano in seguito al...

read more

Tra Ottocento e Novecento

        Il verismo Giovanni Verga Grazia Deledda Il Verismo (o realismo) è un movimento letterario che si diffonde in Italia nell’ultimo trentennio dell’Ottocento dietro la spinta di un analogo movimento francese, il Naturalismo. Carattere fondamentale del Naturalismo è il ritorno alla natura che si esprime attraverso la composizione di opere letterarie che hanno come argomento la realtà umana e sociale (anche quella più umile, penosa e sgradevole), rappresentata con rigore scientifico, in modo cioè del tutto oggettivo, distaccato. I veristi italiani riprendono i principi del Naturalismo francese calandoli però in una situazione storica diversa. In Italia, infatti, l’industrializzazione che ha investito l’Europa in...

read more

La storia della letteratura italiana ha inizio nel XIII secolo,

      La storia della letteratura italiana ha inizio nel XIII secolo, quando nelle diverse regioni della penisola italiana si iniziò a scrivere in italiano con finalità letterarie. Gli storici della letteratura individuano l’inizio della tradizione letteraria in lingua italiana nella prima metà del XIII secolo con la scuola siciliana di Federico II di Svevia, Re di Sicilia e Imperatore del Sacro Romano Impero, anche se il primo documento letterario è considerato il Cantico delle creature di Francesco d’Assisi. In Sicilia, a partire dal terzo decennio del XIII secolo, sotto il patrocinio di Federico II si era venuto a formare un ambiente di intensa attività culturale. Queste condizioni crearono i presupposti per il primo tentativo...

read more

Tra Ottocento e Novecento

Il verismo Giovanni Verga Grazia Deledda Il Verismo (o realismo) è un movimento letterario che si diffonde in Italia nell’ultimo trentennio dell’Ottocento dietro la spinta di un analogo movimento francese, il Naturalismo. Carattere fondamentale del Naturalismo è il ritorno alla natura che si esprime attraverso la composizione di opere letterarie che hanno come argomento la realtà umana e sociale (anche quella più umile, penosa e sgradevole), rappresentata con rigore scientifico, in modo cioè del tutto oggettivo, distaccato. I veristi italiani riprendono i principi del Naturalismo francese calandoli però in una situazione storica diversa. In Italia, infatti, l’industrializzazione che ha investito l’Europa in particolare l’Inghilterra...

read more